www.colapisci.it L'uomo che diventa pesce per necessitā o per scelta Altri Amici di Cola: Paolo, il folletto

Legato

Legāto, distratto
č un mazzo di neri capelli
che sverna e sboccia a cuscini in fiore.

Legāta e persa
a spillo la scarpa
che sfama tua gamba
di slanciata agilitā d’anima.

Legāto a troppe costanti
sei, danzatore d’istinti,
che spalmi a gabbia toraciche
stagioni di visi accalorati di fiamme.

Legāto nell’ingordigia d’altra nota
venuta sei ad oscurare mia mano col tuo tatto
che svicola veloce a dita
in scatolone d’intimo dimenticato nel baccano
al sottoborgo del tuo vestito.


Belfagor
Paolo Facchin

 



www.colapisci.it