www.colapisci.it L'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta Altri Amici di Cola: Paolo, il folletto

Perdo tatto

Perdo il tatto
nel girare di vita che il senso
mi costringe a dare
ad un saturo giardino di parole.

M’inumidisco il pollice
con l’ombra fuggiasca di notte
e tento di proseguire;
di pompare altro sangue…

…dal pozzo che per copricapo usi
e più ristagna nell’appendice dei pensieri.
E l’inutilità manovella la mia corda
dove impiccherò le mie seti.

Perdo tatto
e s’inarca vento;
finalmente ti tocco
mio affollante silenzio...

 

Belfagor
Paolo Facchin

 

www.colapisci.it