Sarde a beccafico

Ingredienti

800 g di sarde fresche

25 g di pangrattato

30 g di caciocavallo grattugiato

25 g di uvetta sultanina

1 manciata di prezzemolo fresco

1 spicchio di aglio sbucciato (facoltativo)

25 g di pinoli

2 filetti di acciughe sott’olio

15 g di zucchero

2 uova leggermente sbattute

pangrattato per panare q.b.

olio di oliva q.b.

olio di semi di arachidi per friggere q.b.

sale, pepe

Preparazione piatto

 

  • squamare, sventrale, aprire a libro le sarde, diliscarle e pulire

  • sciacquare con acqua corrente e asciugare con delicatezza le sarde

  • in una ciotolina fare rinvenire, con poca acqua trepida, l'uvetta per una decina di minuti

  • tritare finemente i filetti d'acciuga, il prezzemolo e uno spicchio d'aglio se piace

  • in una padella con un filo d'olio fare imbiondire il pangrattato e porlo in una ciotola a raffreddare

  • appena si è raffreddato il pangrattato, aggiungere i pinoli, il cacio cavallo grattugiato, il trito di prezzemolo e acciughe, lo zucchero, le uvetta scolata e strizzata, un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe

  • con un mestolo o con le mani mescolare bene il tutto

  • su un tagliere disporre metà delle sarde aperte a libro

  • distribuire su ogni sarda un bel po' del composto prima preparato

  • con l'altra metà delle sarde coprire, una ad una, le sarde con il composto già sopra, pressare leggermente ogni coppia di sarde farcita

  • in una ciotola sbattere le uova, magari con un goccio di limone

  • passare le sarde, una coppia alla volta, nell'uovo sbattuto e poi nel pangrattato prima preparato; disporle man mano in un vassoio

  • in una padella capiente e profonda, portare a circa 180° abbondante olio di arachide o di altri semi, quindi mettere a friggere le sarde infarcite poche alla volta, fino ad indorarle bene

  • finita la cottura levare con una spatola le sarde e metterle ad asciugare su fogli di carta da cucina; aggiustare di sale a caldo

  • servire a caldo  nel piatto di portata

Ricette della nonna

www.colapisci.it