I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

Ghiozzo di Liechtenstein

Ord. PERCIFORMES

Fam. Gobiidae / Gobiinae

Gen. Cristallogobius

Corcyrogobius liechtensteini (Kolombatovic, 1891) - Foto di Stefano Guerrieri
Foto di Stefano Guerrieri

Corcyrogobius liechtensteini (Kolombatovic, 1891)
Simile nell'aspetto ad Odondebuenia balearica

Ha corpo leggermente più allungato rispetto a  O. balearica, è compresso lateralmente ed è ricoperto di squame ctenoidi, tranne l'area predorsale e il capo, che sono nudi. La testa ha muso corto, con profilo leggermente obliquo. Le narici si aprono all'estremità di due tubicini. Gli occhi sono ovali,grandi e sporgenti dal profilo del capo; lo spazio interorbitale è piccolo. Robusto ed alto il peduncolo caudale.
La
bocca è obliqua e le labbra sono carnose. Le mascelle hanno denti caniniformi dritti.
La prima pinna dorsale, triangolare e con 6 raggi spinosi, inizia dietro l'origine delle pettorali ed è poco appuntita e poco allungata anteriormente, tranne che nei maschi in fase riproduttiva. La seconda dorsale (1 raggio spinoso e 9 molli di altezza pressoché costante) inizia al disopra dell'apertura anale e termina alla stessa altezza della pinna anale. Quest'ultima, con 1 raggio spinoso e 7-9 molli, è opposta e quasi uguale alla seconda dorsale, ma con lobo posteriore meno arrotondato. La pinna caudale è grande, spatolata e con margine arrotondato. Le pettorali hanno 15-16 raggi e sono abbastanza lunghe. Le ventrali hanno 1 raggio spinoso e 5 molli, sono unite in un disco pelvico alla base e non sono completamente separate per tutta la loro lunghezza.

Corcyrogobius liechtensteini (Kolombatovic, 1891) - Foto di Rossella Baldacconi

Corcyrogobius liechtensteini (Kolombatovic, 1891) - Foto di Stefano Guerrieri

La colorazione è rossiccia, con aspetto reticolato dovuto alle squame, ed è attraversata da numerose  strisce verticali blu, dal dorso al ventre. Alcune bande blu sono presenti anche sulla testa. Sotto l'opercolo sono presenti due evidenti. Sulle pinne dorsali  e con meno evidenza sulla caudale e sull'anale si notano delle linee oblique giallo-arancio discontinue. Durante il periodo riproduttivo i maschi hanno la testa più scura. L'iride è arancione e la pupilla verde.
E' una specie che finora finora è stata osservata su fondi coralligeni intorno ai 5-25 m di profondità,  spesso ferma sul soffitto o sulle pareti di piccoli anfratti o all'interno di conchiglie vuote di bivalvi. Poco si sa del suo ciclo biologico, forse il periodo riproduttivo è intorno a maggio.
Probabilmente si nutre di piccoli organismi animali bentonici e crostacei. Le dimensioni sono intorno ai 3 cm di lunghezza.
Segnalato nel Mediterraneo ad Ibiza e in Mar Adriatico e nel nord Tirreno, ma  probabilmente occupa un areale più ampio, che a causa delle sue piccole dimensioni sfugge all'osservazione.

Foto in www.calosoma.it  |  www.biologiamarina.org

Nomi dialettali: nessuno

Sommario Perciformi
PERCIFORMES