I Pesci dei Mari d'Italia

Classe: Actinopterygii

Ghiozzo testa gialla

Ord. PERCIFORMES

Fam. Gobiidae / Gobiinae

Gen. Gobius


Foto in www.mnhn.fr

Gobius xanthocephalus  Heymer & Zander, 1992
Il suo aspetto è molto somigliante a Gobius geniporus, a Gobius bucchichi e soprattutto a Gobius fallax.

Ha corpo allungato, subcilindrico e compresso nella zona caudale, ricoperto di squame ctnoidi di media grandezza compreso la nuca e l'area predorsale, dove però le squame sono più piccole e cicloidi. Nella zona pettorale le squame sono cicloidi e grandi, mentre le guance sono nude. Nella linea laterale si contano 47(44-50) scaglie. La testa è grande con occhi circolari, posti in alto e sporgenti dal profilo del capo.
La bocca, non molto ampia, è munita in ambedue le mascelle di piccoli denti, acuminati e robusti. Presenti altri denti nella faringe, mentre nel vomere e nel palatino sono assenti.

Le pinne dorsali sono separate tra loro da uno spazio non marcato. La prima pinna ha 6 raggi spinosi (il quinto sporge dalla membrana, l'ultimo è parecchio più corto degli altri), ed è alta all'incirca quanto la seconda dorsale. Quest'ultima ha una lunghezza più che doppia della prima ed ha 1 raggio spinoso e 14-16 raggi molli. La pinna anale (1 raggio spinoso 14 molli) ha un andamento simile alla seconda dorsale, ma è più corta e più bassa. La caudale  (14-15 raggi) è spatolata e con margini arrotondati. Anche le pettorali, 19-20 raggi molli di cui i primi 3-4 superiori sono privi di membrana, sono ampie e arrotondate. Le ventrali (1 raggio spinoso e 5 molli) raggruppate anteriormente in un disco pelvico marcato, non raggiungono l'apertura anale.

Foto in www.cibsub.com
Foto in www.cibsub.com

Ha corpo grigio-bruno olivaceo chiaro (con iridiscenza verdastra dorsale), che schiarisce nella parte ventrale e che viene percorso lungo i fianchi da trattini sottili e punti longitudinali rossastri. Una serie mediana di queste macchie è leggermente più grande e più scura. Lati del capo e opercolo con macchiette rosso brune miste a bianche. Sull'occhio vi sono due strisce rossastre che corrono parallele al profilo del capo. Una striscia irregolare rosastra, abbastanza evidente, va obliquamente dal margine inferiore dell'orbita oculare alla base della pettorale.  Muso e guance presentano una sfumatura gialla; sul muso presente una banda a V più o meno marcata. Sul preopercolo vi sono 4-5 macchioline  nere marcate e altre 2  si trovano sotto la mandibola. Spesso è presente una macchia nera sotto la pinna pettorale. Le pinne impari sono giallastre chiaro con puntini rossicci lungo i raggi, disposte in bande orizzontali (verticale nella caudale). Le pinne dorsali hanno una sottile linea bluastra. Altre linee bluastre radiali sono presenti nelle pinne caudale, anale, e pettorali.
La colorazione non è una discriminante con il Gobius fallax, tranne per il fatto che  muso e guance sono sfumate in giallo e le serie di puntini e tratti sui fianchi diventano più evidenti sulla testa.
Vive da 1 a circa 20(5-35) m di profondità, su fondi rocciosi e coralligeni, nascosto in piccoli anfratti o tra i sassi. E' diffidente e non si lascia facilmente avvicinare. Poco si sa sul suo ciclo biologico. Probabilmente la nutrizione è carnivora. Raggiunge la lunghezza di 10 cm.
Presente nelle isole Canarie, in Madeira, Galizia e nel Mediterraneo. Segnalato anche in Italia e il suo areale potrebbe essere più ampio.


Foto in www.mnhn.fr


Foto di Daniel Rico Carreto in www.fotonatura.org

Video in www.youtube.com

Fonti
First record and new meristic data of Gobius xanthocephalus (Gobiidae) from Galician waters (NW Spain)
by David Villegas-Ríos (1) & Rafael Bañón (2)

THE LOBSTER ENOPLOMETOPUS ANTILLENSIS (DECAPODA: ENOPLOMETOPIDAE), AND THE GOBY GOBZUS XANTHOCEPHALUS (PISCES: GOBIIDAE) - NEW RECORDS FOR THE MARINE FAUNA OF THE CANARY ISLANDS - PETER WIRTZ & ROGELIO HERRERA

Fish base, AA.VV.

Nomi dialettali: nessuno

Sommario Perciformi
PERCIFORMES