I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

Pesce Lanterna
Pesce lanterna di Relini
Pesce coccodrillo coda spinosa

Ord. Myctophiformes

Fam. Myctophidae

Gen. Notoscopelus

 

Notoscopelus bolini   Nafpaktitis, 1975

Ha corpo allungato, compresso lateralmente, ricoperto da squame cicloidi. Negli adulti maschi sono presenti 6-7 squame luminose lungo i fianchi (sotto la linea laterale) e altre 25 scaglie disposte in serie dorsalmente, per ogni lato.
Una seconda serie di circa 8 scaglie,  pi¨ o meno evidenti, sono disposte sopra la linea laterale dal margine posteriore dell'opercolo alla verticale passante dall'origine della dorsale.
Una larga placca di tessuto luminoso   si trova prima del margine anteriore dell'occhio e un'altra nella parte postero dorsale (comincia ad apparire nei giovani oltre i 53-55 mm). Una piccola placca di tessuto luminoso si trova prima della base della pinna adiposa e un'altra poco sviluppata alla sua base. Manca, sempre nei maschi adulti, la ghiandola luminosa sopracaudale.
La
testa ha occhio circolare e moderatamente grande (il suo diametro entra 2,9-3,2 nella lunghezza della mascella superiore, 3,8-4,2 in nell'altezza del corpo e 13-14,5 nella lunghezza (SL). Il muso Ŕ
arrotondato e un po' slanciato in avanti.

I 5 fotofori (PO) della serie pettorale  e i 5 VO della serie ventrale (spesso distinti in 2+3) sono quasi allineati orizzontalmente tra loro.   Due, a volta tre, Pol vicini sono sotto la linea laterale (distanza pari a metÓ diametro o meno) e prima della base della pinna adiposa e all'altezza della fine dell'anale; distano fra loro 1,5-2 volte il loro diametro.  VLO a metÓ strada tra base della pinna ventrale e la linea laterale o leggermente superiore. La serie anale  ha  9(7-9) fotofori anteriori (AOa), disposti a linea ondulata con 1-2 depressi e ultimo-penultimo rialzati,  pi¨ altri 6(7) posteriori (AOp) oltre la base dell'anale, a spaziatura uniforme e allo stesso livello. Totale AO 14-15(16). PLO 0,5-1 volte il suo diametro di sotto della linea laterale. VO, SA01 e SA02 sono equidistanti o quasi, con SA01 posizionato prima della retta passante per SA02 e VO, e con SA02 o leggermente dietro la verticale passante per l'origine della pinna anale e sul proprio diametro dietro la linea retta che attraversa centralmente  SAO3 e SAO; SAO3 Ŕ oltre SA02 e immediatamente al di sotto linea laterale. PRC2 Ŕ sotto la linea laterale 1-2 volte  il suo diametro ed Ŕ dietro PRC1 di una distanza pari al suo diametro o meno. 
La bocca Ŕ bocca ampia e tagliata in profonditÓ, le mascelle si estendono oltre il doppio del diametro dell'occhio.
L
a pinna dorsale ha origine poco avanti delle ventrali e termina all'altezza di oltre la metÓ dell'anale. E' composta normalmente da 24-25 raggi (in qualche caso 23 o 26), di cui  i pi¨ alti vanno dal quarto fino a metÓ pinna; poi decrescono rapidamente. Alla pinna dorsale segue a poca distanza (comunque oltre la verticale passante dalla fine della base dell'anale) una piccola pinna adiposa. Le pettorali (13 (12-14) raggi) sono piccole si estendono per tutta la lunghezza di PO, senza raggiungere la base delle ventrali. Le ventrali sono poco sviluppate e raggiungono a malapena l'origine della pinna anale. L'anale  Ŕ estesa come la dorsale e si origina in corrispondenza della verticale passante dalla metÓ della dorsale o un po' pi¨ indietro. La caudale, molto forcuta, porta superiormente e inferiormente dei corti raggi spinosi.

Corpo color grigio ardesia, pi¨ scuro dorsalmente e ventralmente, fianchi argentati. Guance argentee e opercolo nerastro, iride argentea. Base dei raggi della caudale, scura.
E' una specie mesopelagica oceanica
 che vive da 45-50 m  a 1200 m, al disopra di grandi profonditÓ ed Ú capace di compiere notevoli migrazioni verticali raggiungendo quote prossime alla superficie. La maturitÓ sessuale si nei maschi si riscontra in esemplari superiore ai 5 cm, ma nulla si sa sul ciclo riproduttivo. Si presume si nutra di zooplancton. Si cattura occasionalmente con reti a strascico a grande apertura verticale. Raggiunge i 10 cm di lunghezza (nell'Atlantico sono probabili misure maggiori).
Specie che si ritrova nell'Atlantico orientale e nord-ovest e nel Mediterraneo.

 

Caratteri meristici di Notoscopdus  bolini dell' Atlantico e del Mediterraneo

 

North Atlantic

Mediterranean    

D

25 (24-26, rarely 23)

24 (25, rarely 23 or 26)

 A

19-20

18-20

 P

13 (12-14)

13 (12-14)

GR

9(8,rarely 10)+1+18(17-19),total 28 (26-29)

8-9 +1 +17-18 (19), total 26-28(29)

AO

42 (43)

41-42

Ll0

8 (7-9) + 7 (6-8), total 15-16 (14-17)

8 (7-9) + 6 (7), total 14-15 (16)

 PCR

10 +9-10

9+9

Vert

37-38

37-38


Sommario Mictofiformi
Myctophyformes