www.colapisci.itL'uomo che diventa pesce per necessitÓ o per sceltaVola e i Naviganti

Posizioni

Di saperi nelle visceri
ha di che intasare il silente mare;
e l'inghiottire lo svicolo
che scialacqua l'ingoio.

Sfasa il vile coraggio
s¨ per atolli circoncisi all'instabilitÓ del deserto;
dinnanzi il cateto "vitareccio"
ha da impastare la folla del tramonto.

Tace,
per appiedate vie,
l'alito assetato alla sua branchia.

 

Paolo  Facchin

 

Sommario Racconti

 

www.colapisci.it