www.colapisci.it   L'uomo che diventa pesce per necessità o per sceltaVola e i Naviganti

Ricordi

Amo l'aria umida e profumata che a quest'ora si arrampica dal mare al mio balcone.
Profuma di canne da pesca, lampade a gas, sabbia umida su cui fissare il tubo reggicanna, attese, seduti su uno sgabellino in tela, finché il cimino non si piega ad indicare che una malcapitata preda è caduta nell'inganno dell'appetitoso vermetto.

Più in là allegre compagini che siedono intorno la magia di un falò.
Sembrano lanciare un rito propiziatorio verso la volta celeste, tetto privilegiato per arditi amanti.

L'aria umida del mare, come un catalizzatore, attiva questi profumi che si chiamano ricordi.

 

mrl

 

Sommario Racconti

www.colapisci.it