Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta 

 

Risposte

 

 

Blu profondi che sanno di sale,
immensitÓ che affascina e confonde.
Avviluppato da inquieta magnificenza,
d'umiltÓ mi vesto e risposte trovo
in destini intrecciati.

Di mare, con pudore, mi nutro.
Di questo mare son figlio
e perduta anima tra coralli leggeri.
Nel silenzio degli abissi
attendo la notte.

Adagiati in mani avvizzite,
restano ombre di segreti velati,
dissolti nell'oscuritÓ marina.
E' un amore impossibile,
 tra due mondi divisi.


Cola

Sommario Racconti

www.colapisci.it