Cola PesceColapisci: l'uomo che diventa pesce per necessità o per scelta 

Come un'onda

 

 

Arrivi come un'onda,
riempi tutti gli anfratti, mi travolgi.
Te ne vai, ritorni, rientri,
come altalena ti muovi.
Sfinito ti plachi.
Di te rimane  solo una linea di sale,
alimento per le mie lacrime.

Nulla è estraneo alla tua conoscenza.

Baci e fremiti, lingue e brividi,
occhi socchiusi,
mani che vedono e sanno,
piacere che nasce,
sempre nuovo e immenso.
Mi abbandono,
sono tua,
solo tua.

Le parole non servono,
ciò che io voglio tu vuoi,
ciò che tu desideri io desidero,
comunione e armonia tra noi,
nessuna differenza,
io in te, tu in me,
fusi in un'unica verità
che si chiama amore.

Voglio bere il tuo elisir,
ancora voglio inebriarmi
con il siero della tua fontana,
bevanda di vita e d'amore.
Umore che bagna, il pensiero di te,
brivido continuo,
attesa infinita.

Ora, riempi il mio vuoto
che ti chiama e ti chiede di farlo volare.
 


Psiche

eb

Sommario Racconti

www.colapisci.it