I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

BAVOSA
SANGUIGNA

Ord. BLENNIIFORMES

Fam. Blenniidae

Gen. Parablennius

Parablennius sanguinolentus - Bavosa sanguigna - Foto Roberto Pillon
Foto Roberto Pillon

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi
 

Parablennius sanguinolentus  (Pallas, 1811)

 

Ha corpo grosso, panciuto anteriormente e schiacciato di lato posteriormente. La pelle è liscia, priva di scaglie e ricoperta di muco.  La testa è tondeggiante, il profilo del muso è curvo anteriormente (non troncato). L'occhio è sormontato da una brevissima appendice dermica frangiata.
La bocca è piccola ed è munita superiormente di 34-38 dentini, dietro ai quali si trovano due canini abbozzati, uno per lato. 32 dentini simili a quelli superiori si trovano inferiormente e anche questi sono seguiti da due canini, che a bocca chiusa si incastrano nella mascella superiore.
La
pinna dorsale è unica e di altezza abbastanza uniforme, con una lieve indentatura tra i raggi spinosi e quelli molli, e termina al peduncolo caudale a cui si collega con una piccola membrana.
L'anale è più bassa della dorsale ed è collegata al peduncolo caudale da una breve membrana. Le pettorali sono ampie e lunghe quanto la testa.
Le ventrali sono filiformi. La pinna caudale è arrotondata.

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi

Foto Alberto Biondi

La colorazione è variabile, su una tinta grigiastra risaltano macchie e strisce vermicolari chiare e scure. Presenti macchie rosse sulle pettorali e sulla coda. La pinna anale ha spesso un margine nero, con punte bianche dei raggi. In quella dorsale si nota quasi sempre una macchia nera tra i primi due raggi.
Vive
in acque costiere a bassa profondità, tra i sassi e gli anfratti delle rocce. Si lascia avvicinare, ma resta sempre sospettosa.
La riproduzione si ha
da aprile a luglio. Le uova sono deposte sotto le pietre o nelle valve vuote di lamellibranchi. Le larve sono pelagiche. E' carnivora.
Si cattura con nasse e
retini a bilancia, nei tramagli costieri. Abbocca facilmente agli ami. Può raggiungere i 20 cm. di lunghezza. La media degli adulti è sui 15 cm.
Comune su tutte le coste italiane.

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi

Foto Alberto Biondi
Foto di Alberto Biondi

Nomi dialettali

IMPERIA

Bavarello

GENOVA

Bauza, Galletto

GAETA

Vavosa, Paravoscia

NAPOLI

Vavosa liscia

BRINDISI

Bausa

BARI

Vavos

PESCARA

Mamosa

ANCONA

Bavosa grossa

VENEZIA

Gatarozola

TRIESTE

Striga

OLBIA

Baosa, Vavosa

MESSINA

Bausa

Catania

Cadduffu, Bavusa con tuppé

PALERMO

Vavusa

 

Sommario Perciformi
Blenniiformes


Quadro sinottico degli ORDINI dei Pesci dei mari d'Italia

Morfologia dei pesci: formazione del corpo, pelle, pinne, colorazione

Aspetto esterno, apparato scheletrico e muscolare,organi interni e tutti gli altri organi

I pesci - Aspetti generali

Sommario senza frames
Blennidae

Ordini

Morfologia

Anatomia

I Pesci

Pesci

SOMMARI

Sommario ORDINI - Frames

Mappa - Pesci dei Mari d'Italia

Colapesce: uomo per metà pesce per scelta o forza di cose

Blenniiform.

Ordini

Morfologia

Anatomia

I Pesci

Pesci

MAPPE

Gentile Colapesce, ...

!!! - SETTE MEGABYTE - !!! - Quadro sinottico di tutti i Pesci dei Mari d'Italia

Elenco dei nomi generici e latini di tutte le specie dei Mari d'Italia

L'uomo pesce per scelta o per necessità

Scrivi

SPECIE-alf.

SPECIE-morf

ElencoNomi

Clas-Ord-Fam

IndicePesci

INDICI