I Pesci dei Mari d'Italia

Classe: Actinopterygii

PEPERONCINO MINORE

Ord. BLENNIIFORMES

Fam. Tripterygiidae

Gen. Tripterygion




Foto di  Robert Patzner in fishbase
 

Tripterygion melanurus  Guichenot, 1850

 

Corpo coperto da scaglie grandi (34-36 sulla linea laterale), che mancano nella zona opercolare e preopercolare. Il profilo del capo è meno ripido dei congeneri. Gli occhi sono grandi, con una piccola appendice nel margine superiore dell'orbita. Nella zona nucale vi sono altre due appendici filiformi. Lo spazio interorbitario è molto stretto. Le narici anteriori hanno appendici carnose frangiate.
La bocca è abbastanza grande ed ha labbra carnose e mascelle dotate di piccoli denti acuti.
Le pinne dorsali sono tre. La prima dorsale è con 3 raggi spinosi bassi.  La seconda ha 16-17 raggi spinosi che decrescono con decisione fino a metà dorso. La terza, quasi contigua alla seconda, ha 10-13 raggi molli, che diminuiscono di altezza rapidamente. L'anale è lunga e si origina all'altezza del 6°-7° raggi della seconda dorsale; ha 22-25 raggi molli, di cui i primi 4-6 più bassi e gli altri di altezza quasi costante. La caudale ha 13-16 raggi, è ampia a ventaglio e a margine arrotondato Le pettorali (16 raggi articolati) sono ampie e più arrotondate di quelle del Tripterygion tripteronotum. Le ventrali sono ridotte a due raggi spinosi come i congeneri.

 

 

 

Ha il corpo di colore rosso con 5 macchie in alto sui fianchi; 3 di queste sono più grandi e si allargano sulla base delle dorsali. La testa è macchiata di bianco e nero (forma un disegno regolare). Altre righe bianche si irraggiano dall'iride nera; altre si notano sul labbro superiore. Le pinne pinne pettorali sono incolori e trasparenti con i raggi rossi. Le altre pinne sono rossastre. La prima dorsale è macchiata di bruno e bianco ed ha la punta dei primi due raggi spinosi biancastra. Le altre due dorsali hanno i raggi striati di rosso-bruno e di bianco. Il margine esterno dell'anale è celeste luminoso. Può avere una macchia nera sul peduncolo caudale
Vive in cavità e anfratti di zone rocciose e tra
le alghe rodoficee corallinacee. Si rinviene fino ad una profondità 10-12 m. Se si sente osservata si sposta in luoghi più riparati con scatti brevi.  E' una specie carnivora. Si cattura con retini a mano. Raggiunge dimensioni di 5-6 cm.
Citata in varie località sulle coste italiane (in particolare nelle isole)

 

Sommario Perciformi
Blenniiformes


Quadro sinottico degli ORDINI dei Pesci dei mari d'Italia

Morfologia dei pesci: formazione del corpo, pelle, pinne, colorazione

Aspetto esterno, apparato scheletrico e muscolare,organi interni e tutti gli altri organi

I pesci - Aspetti generali

Sommario senza frames
Tripterygiid.

Ordini

Morfologia

Anatomia

I Pesci

Pesci

SOMMARI

Sommario ORDINI - Frames

Mappa - Pesci dei Mari d'Italia

Colapesce: uomo per metà pesce per scelta o forza di cose

Blenniiform.

Ordini

Morfologia

Anatomia

I Pesci

Pesci

MAPPE

Gentile Colapesce, ...

!!! - SETTE MEGABYTE - !!! - Quadro sinottico di tutti i Pesci dei Mari d'Italia

Elenco dei nomi generici e latini di tutte le specie dei Mari d'Italia

L'uomo pesce per scelta o per necessità

Scrivi

SPECIE-alf.

SPECIE-morf

ElencoNomi

Clas-Ord-Fam

IndicePesci

INDICI