I Pesci dei Mari d'Italia
 

Classe: Actinopterygii

PESCE LANTERNA
Lantern fish -
Dumerili tõrviksilm
 Serebesu hadaka -
Pez linterna coliapagado

Ord. Myctophiformes

Fam. Myctophidae / Diaphinae

Gen. Diaphus


Foto di Mauro Cavallaro

 

Diaphus dumerilii (Bleeker, 1856)
Specie ritrovata  anche nel Mediterraneo

Corpo allungato e compresso, coperto da scaglie cicloidi caduche, che si restringe fino al peduncolo caudale. La testa è quasi conica, con profilo del muso non alto. L'occhio è tondo, molto grande e posto vicino al profilo della testa.
I fotofori
suborbitali (So) sono assenti,  quelli dorso nasali (Dn) sono piccoli e poco profondi, ventro-nasali (Vn) sono situati sul margine ventrale anteriore dell'orbita. Una scaglia luminosa è situata vicino al fotoforo sopra-pettorale (PLO). I fotofori anali sono 7 e allineati sullo stesso livello.
Altri fotofori sono così distribuiti: 2 PVO, 5 PO, 5 VO, 3 SAO, 7 AOa, 5 AOp e 4 Prc. La serie SAO forma un angolo, in cui l'apice dell'angolo (SAO2) è diretto all'indietro. SAO2 è diretto verso il basso rispetto a SAO3 e all'indietro rispetto a SAO1. SAO3 e Pol toccano quasi la linea laterale. VO5, SAO1 e SAO2 sono equidistanti, formando una linea retta e fortemente ascendente.
Mancano le ghiandole sopra e infra-caudali sul peduncolo caudale. Nei maschi è presente un tessuto giallo luminoso tra il margine dell'orbita anteriore e l'organo olfattivo.

La bocca è grande e poco obliqua. I denti hanno forma diversa, spesso molto piegati, ma non ad uncino. Sul vomere presenti raggruppamenti ovali di denti piccoli.
La pinna dorsale è quasi triangolare ed ha 14-15 raggi molli (qualche piccola variazione si ha nelle varie popolazione dell'atlantico). La pinna anale si innesta in corrispondenza della verticale della fine della dorsale, ha 15 raggi molli (14-16)
che decrescono rapidamente in altezza. Le pinne pettorali hanno 12(10-13) raggi molli, Le pinne  ventrali sono alquanto sviluppate. La pinna caudale è grande e biforcuta.


Foto di Mauro Cavallaro

Vive nella colonna d'acqua da 0 a 800 m. Normalmente di giorno frequenta fondali fra 400 e 500 m, mentre di notte risale di quota, anche fino alla superficie. Non si hanno dati sulla riproduzione. Raggiunge la lunghezza di circa 8 cm, mediamente è intorno ai 5 cm.



Foto di Mauro Cavallaro

Nomi dialettali: Confuso con i congeneri

  • Fonti:
    First record of the mesopelagic fish Diaphus dumerilii (Bleeker, 1856) in the Mediterranean Sea M. Cavallaro, G. Ammendolia, F. Andaloro & P. Battaglia

  • Marine soecies

  • Smithsonian Institution, National Museum of Natural History


 

Sommario Mictofiformi
Myctophiformes