Anatomia del Corpo Apparato scheletrico

Apparato scheletrico dei pesci ossei

Pesci Ossei e Elasmobranchi

Organi visivi

 

Occhi

Gli occhi, adattati per la visione subacquea monoculare e posti lateralmente o dorsalmente, non hanno mobilità dell'iride, cristallino modificabile   (la messa fuoco avviene tramite uno spostamento rispetto alla retina), palpebre vere (in alcune specie può esserci una palpebra adiposa che non copre completamente l'occhio; negli elasmobranchi sono presenti membrane nittitanti protettive). I pesci possono distinguere i colori e molte specie hanno una visione eccellente a distanza ravvicinata.
I pesci che vivono in ambienti poco illuminati hanno comunemente occhi molto grandi, in grado di percepire bioluminescenze (molte specie hanno degli organi per produrre bioluminescenze)
; alcune specie invece presentano occhi più o meno regrediti..


 

 

Occhio nei Teleostei

I globi oculari quasi sempre sono relativamente voluminosi rispetto al corpo, hanno la faccia anteriore appiattita e generalmente sono posti ai lati della testa.
I muscoli oculomotori spesso sono lunghi e le palpebre sono appena accennate.

La cornea in via di massima è incolore (gialla nei labridi, alcune volte verdi in altri pesci), mentre la sua struttura varia in base alle singole specie.

La sclerotica posteriormente è fibrosa e anteriormente ha delle lamine cartilaginee a volte un po' ossificate vicino alla cornea.
La coroide, a confine con la sclerotica, ha una membrana argentea di cellule a guanina  e più internamente un tessuto spugnoso molto vascolarizzato. La coroide probabilmente protegge la retina dalle compressioni dovute alle diverse profondità.
Nella parte basse dell'occhio vi è il Processo falciforme (tessuto laminare vascolarizzato), che è connesso col Muscolo retrattore della lente ed è deputato alla focalizzazione delle immagini.

Il cristallino, normalmente sferico e consistente, superiormente è sostenuto sa un Legamento sospensore, che quando non è attivo permette la visione da vicino.
L'iride è una membrana spessa e rigida, che può avere riflessi metallici.
La pupilla è grande, immobile e dilatata, di forma rotonda o allungata orizzontalmente.
Il corpo ciliare è piatto e senza processi, l'umore acqueo occupa lo spazio tra cornea, iride e cristallino. Il corpo vitreo, trasparente e circondato dalla Membrana ialoidea, occupa lo spazio dietro il cristallino e davanti alla retina.
L'epitelio della retina ha cellule dotate di prolungamenti larghi e pigmentate, dando al fondo dell'occhio un colore generalmente nero.
Le cellule visive sono composte da bastoncelli, coni e coni gemelli.

La cornea e i fluidi oculari dei pesci non rifrangono la luce.
 

 

Occhi negli Elasmobranchi

Gli occhi sono posti nella parte antero-dorsale della testa e sono più voluminosi nei buoni nuotatori rispetto ai bentonici.
Sono presenti le
palpebre (mobili o immobili) che possono raggiungere l'iride e la pupilla (davanti a queste ultime può esserci una piega della palpebra ventrale o una nittitante). I globi oculari (indipendenti l'uno dall'altro) sono gestiti da 4 paia di muscoli motori (muscoli retti superiore ed inferiore, obliquo inferiore, muscolo obliquo superiore,  muscolo retto inferiore).

La cornea è al centro sottile e trasparente, spessa ed opaca alla periferia, dove si prolunga con la parte fibrosa della sclerotica.
La sclerotica è circondata da uno strato cartilagineo, con placche calcificate vicino all'innesto del nervo ottico.  
La membrana coroidea, che tappezza internamente la sclerotica, è molto vascolarizzata e in basso ospita il tapetum lucidum, caratterizzato da grossi melanofori. Altre cellule sono gli iridociti (cellule piatte, iridescenti se esposti alla luce) che sono disposte disposte obliquamente.
La membrana coroidea si prolunga nell'iride (sottile, pigmentato in modo vario nelle specie, perforato da una pupilla che può avere forme diverse). la sua muscolatura liscia è data dal muscolo dilatatore e dal  muscolo occlusore.
La retina con la sua parte non visiva forma un sottile epitelio (privo di pigmenti) riveste la parte posteriore dell'iride, il corpo ciliare e i due terzi anteriori del globo oculare. La sua parte visiva, su cui si innesta le fibre del nervo ottico, tappezza il fondo dell'occhio, il quale è strutturalmente simile agli osteoitti.
Le cellule visive per la maggior parte sono  bastoncelli, mentre scarse sono i coni, per cui è scadente la  discriminazione dei colori.
Il cristallino non è perfettamente sferico, sia la camera anteriore sia la camera posteriore dell'occhio sono assai ridotte.
Il corpo vitreo, limpido e non aderente alla retina, si forma con la secrezione del corpo ciliare.

Negli squali martello gli occhi sono supportati da lunghi peduncoli verso l'esterno.

Aspetto esterno, apparato scheletrico e muscolare,organi interni e tutti gli altri organi

Morfologia dei pesci: formazione del corpo, pelle, pinne, colorazione

I pesci - Aspetti generali

Classificazione sistematica degli ORDINI dei Pesci

Sommario senza frames
Organi
Visivi

ANATOMIA

Morfologia

I Pesci

ORDINI

PESCI

SOMMARI
Elenco dei nomi generici e latini di tutte le specie dei Mari d'Italia

Classificazione dei pesci in CLASSI, ORDINI e FAMIGLIE

Quadro sinottico degli ORDINI dei Pesci dei mari d'Italia

!!! - SETTE MEGABYTE - !!! - Quadro sinottico di tutti i Pesci dei Mari d'Italia

L'uomo pesce per scelta o per necessità

Elenco
Nomi

Classi Ordini
Famiglie

Quadro
ORDINI

Quadro
SPECIE

Indici
Pesci

Riconoscere
un pesce

MAPPE
Mappa - Pesci dei Mari d'Italia

Sommario ORDINI - Frames

Colapesce: uomo per metà pesce per scelta o forza di cose

Mappa
P
esci

Mappa
Ordini
Quadro
Ordini
Morfologia Anatomia I Pesci

Colapisci